Compiti per le vacanze 2014

compiti1Gavino Maciocco

I dati statistici OECD 2014.

L’OECD ha pubblicato il Rapporto 2014 sui sistemi sanitari  di 40 paesi industrializzati (generalmente riguardanti l’anno 2012), mettendo a disposizione sul suo sito un file excel contenente numerosi dati (speranza di vita, spesa sanitaria, etc) a partire dai quali si possono preparare utili grafici. Nel sito si trovano anche brevi note su tutti i 40 paesi OECD.

Tra le Risorse trovate il file Excel e le note sull’Italia (da cui è tratto il sottostante brano e le due figure).

In Italia, la spesa sanitaria rappresentava il 9.2% del PIL nel 2012, una percentuale molto vicina alla media dei paesi OCSE (9.3%). La quota di PIL rappresentata dalla spesa sanitaria in Italia rimane tuttavia assai inferiore a quella degli Stati Uniti (che ha speso il 16.9% del PIL per la sanità nel 2012) come pure a quella di altri paesi europei come i Paesi Bassi, la Francia, la Svizzera e la Germania (Figura 1). Il settore pubblico è la principale fonte di finanziamento della sanità in quasi tutti i paesi dell’’OCSE. In Italia, il 77% della spesa sanitaria è stato finanziato da fonti pubbliche nel 2012, un tasso superiore alla media OCSE (72%). Come in molti altri paesi europei, la spesa sanitaria in Italia è diminuita negli ultimi anni, a seguito degli sforzi del governo per ridurre i disavanzi di bilancio nel contesto della crisi economica. Stime preliminari suggeriscono che queste riduzioni della spesa sanitaria hanno continuato a un tasso pari a -3% in termini reali nel 2013 (Figura 2).

Figura 1

Cliccare sull'immagine per ingrandirla
Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Figura 2

figura2_compiti_vacanze
Cliccare sull’immagine per ingrandirla

Risorse

  1. OECD Health Statistics 2014. Frequently Requested Data [xls: 2,8 Mb]
  2. OECD Health Statistics 2014. Dove si colloca l’Italia [PDF: 173 Kb]

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.